Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE

 

III - 2002 / 1 - gennaio-giugno

Schedario


Storia di Roma dall'antichità a oggi.
Roma medievale,
a cura di André Vauchez,
Roma-Bari, Editori Laterza, 2001


Indice

Introduzione
di André Vauchez

Il passaggio dall'Antichità al Medioevo
di Paolo Delogu
1. La fine della città antica - 2.Il fondo della china - 3.Roma bizantina - 4.Il mutamento della società e della cultura - 5.Il distacco dall'impero - 6.La chiusura dell'economia - 7.L'espansione del IX secolo

Aristocrazia e società (secoli VI-XI)
di Federico Marazzi
1. La crisi di un vecchio mondo - 2.Una provincia imperiale e i suoi nuovi equilibri - 3. L'aristocrazia romana e lo sviluppo dell'indipendenza papale - 4.L'identità dell'aristocrazia romana fra VIII e IXsecolo - 5. Gli aristocratici nella città - 6. Dal senatus al senator, e al patricius: esperimenti aristocratici di controllo della città

Società ed economia (1050-1420)
di Sandro Carocci e Marco Vendittelli
1. Premessa - 2.L'età della riforma della Chiesa (1050-1150) - 3. Il primo comune e l'età d'oro dei "romani mercatores" (1150-1230) - 4.1230-1300: affermazione e predominio dei baroni - 5. L'età di Cola di Rienzo (1305-1358) - 6.1358-1420: società ed economia fra governo di Popolo e papato - 7.Conclusione

Il comune romano
di Jean-Claude Maire Vigueur
1. Introduzione - I.Il comune dei "milites" e dei "mercatores potentes" - 2.La formazione del comune - 3.Il ceto dirigente del primo comune e il personale politico - 4. Le istituzioni e l'apparato amministrativo del primo comune - 5.Vita politica e conflitti nella Roma del primo comune - II.L'egemonia dei baroni - 6.I lupi... - 7....e i leoni - 8.Le signorie straniere - 9.I regimi di Popolo - III. Cola di Rienzo e la "Felice società" - 10. Cola di Rienzo e i suoi epigoni - 11.Il regime dei Sette Riformatori e della Felice Società - 12. Epilogo

L'organizzazione territoriale e l'urbanizzazione
di Étienne Hubert
1. Premessa - 2. L'urbanizzazione - 3.I primi segni di crescita (X secolo-inizio XI) - 4.L'espansione urbana (XI-XIII secolo) - 5.Popolazione e spazio urbano (fine XIII-inizio XV secolo) - 6. Territorio e spazi urbani

Chierici, monaci e frati
di Giulia Barone
1. Premessa - 2.Da Gregorio Magno al Mille - 3.I monaci - 4. L'affermarsi del cardinalato - 5.I canonici - 6. L'organizzazione dei chierici romani - 7. Preparazione culturale - 8.I Mendicanti a Roma

Pellegrini, stranieri, curiali ed ebrei
di Anna Esposito
1. I pellegrini - 2.Le pellegrine - 3.Le strutture d'accoglienza nei secoli VII-XIII - 4.Gli stranieri e le fondazioni nazionali nei secoli XIV e XV - 5.I curiali - 6.Gli ebrei: insediamento e istituzioni - 7.Evoluzione demografica e sociale della comunità ebraica - 8.I rapporti tra ebrei e cristiani

Società e cultura scritta
di Paola Supino Martini
1. Dall'eredità di Gregorio Magno alla fine del secolo VII - 2.La rinascenza carolingia e Roma - 3.I secoli X-XI - 4.Dalla rinascenza del secolo XII all'istituzione dello Studio - 5.Dal papato avignonese al ritorno a Roma di Martino V

Arte del Medioevo romano: la continuità e il cambiamento
di Serena Romano
1. La città e l'Antico - 2.La familiarità con l'Antico: le botteghe dei marmorari - 3.Dal riuso all'imitazione, dall'antico al paleocristiano - 4.La città e la continuità dei luoghi sacri - 5.Roma e il linguaggio pittorico - 6.Le absidi - 7.Il restauro - 8. Fine: la memoria

Le feste: cultura del riso e della derisione
di Martine Boiteux
1. Premessa - 2.Pratiche e comportamenti - 3. Racconti e leggende popolari - 4. Il bestiario romano medievale - 5. Norme e valori, segni e identità

Tradizioni popolari e coscienza politica
di Massimo Miglio
1. Un tedesco a Roma - 2. La tradizione - 3. Il rimpianto - 4. L'esaltazione della città - 5. Alle origini della tradizione - 6. Il tradimento della memoria

Bibliografia
Appendice
Cartine - Cronologia

Gli autori
Referenze iconografiche
Indice dei nomi
Indice di luoghi e cose notevoli di Roma


Abstract

Nascosta come è tra i fasti delle rovine antiche e lo splendore dei palazzi rinascimentali e delle piazze e chiese barocche, la Roma medievale pare volersi sottrarre allo sguardo dell'osservatore. Eppure nei secoli che vanno da Gregorio Magno (fine VI secolo) al cosiddetto esilio di Avignone dei papi, Roma conosce vicende di enorme importanza sia a livello politico-istituzionale sia a livello economico e urbanistico. Il papato si afferma nella città come grande punto di riferimento nella crisi seguita al crollo dell'impero romano, ma ben presto si troverà a dover fare i conti con la crescita di una consapevolezza civica nei ranghi aristocratici come fra la popolazione. Contrariamente a quanto si crede, la presenza del papato non impedì lo sviluppo di una autonomia della città, che seguì un tipo di evoluzione interna del tutto paragonabile a quella dei grandi Comuni italiani.

Questo libro, che vede tra i suoi autori grandi medievisti italiani e stranieri, illustra l'alternarsi di momenti di crisi e momenti di espansione: lo sviluppo delle grandi famiglie romane che si impos-sesseranno del papato e lo sforzo di contenerli ad opera, per esempio, di Cola di Rienzo, la cre-scita demografica e urbanistica (di cui purtroppo non rimangono che poche tracce), la celebrazione del primo giubileo della storia della cristianità nel 1300 e la decadenza culminata nel trasferi-mento della sede pontificia ad Avignone. Ma il prestigio della città eterna, esaltato da alcune grandi mistiche come Santa Brigida di Svezia e Santa Caterina da Siena, non venne mai completamente meno, e al ritorno del papato sulla sponda del Tevere, con l'elezione di Martino V, fece seguito un processo di rinascita della città.


Curatore

André Vauchez, allievo della Scuola Normale Superiore di Parigi, è stato professore ordinario di Storia medievale all'Università di Rouen e di Paris X-Nanterre. È Direttore dell'École Française di Roma e membro dell'Institut de France (Académie des Inscriptions et Belles Lettres) dal 1998 e dell'Accademia Nazionale dei Lincei dal 2000. È autore, fra l'altro, di I laici nel Medio Evo (Milano 1990), Ordini mendicanti e società italiana (sec. XIII-XV) (Milano 1991), Dizionario enciclopedico del Medio Evo (3 voll., Roma 1998-1999) e Il mito di Roma (con A. Giardina, Roma-Bari 2000).

©   2000
Reti Medievali

UP