Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE

 

III - 2002 / 1 - gennaio-giugno

Schedario


Armando Petrucci,
Prima lezione di paleografia,
Roma-Bari, Editori Laterza, 2002


Indice

Premessa

I.  I luoghi e gli spazi

II. Scrivere e no

III. Potere vs. libertà

IV.  Tipologie  efunzioni

V.  Tecniche e modi

VI. Scrivere a…

VII. Testi scritti, testi perduti, testi ritrovati

VIII. Scrivere e conservare la memoria

Riferimenti bibliografici


Abstract

Questo libro si propone di presentare al lettore i metodi, i problemi, il modo di operare della paleografia intesa come storia globale della cultura scritta. In questa prospettiva tale area disciplinare si occupa di tutte le possibili testimonianze scritte con le più diverse tecniche, dai libri manoscritti e a stampa ai documenti privati e pubblici, dalle iscrizioni alle lettere, dai graffiti ai conti, dalle scritte pubblicitarie ai fogli volanti, ponendo domande relative all’interpretazione dei testi tramandati, alla datazione e alla localizzazione degli scritti, alla natura e alla cultura degli scriventi, alle funzioni alle quali assolvono la scrittura e lo scritto.


Autore

Armando Petrucci insegna Paleografia latina alla Scuola Normale di Pisa dal 1991, dopo aver insegnato a Salerno e alla Sapienza di Roma. Autore di importanti contributi di paleografia latina, ha studiato anche la diffusione e la funzione sociale della scrittura nelle diversse epoche. Oltre a edizioni di manoscritti, è autore tra l’altro di Le scritture ultime (Torino 1995).

©   2000
Reti Medievali

UP