Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE

 

III - 2002 / 1 - gennaio-giugno

Schedario


Pietro Corrao, Mario Gallina, Claudia Villa,
L'Italia mediterranea e gli incontri di civiltą,
Roma-Bari, Editori Laterza, 2001


Indice

Introduzione

Bizantini, musulmani e altre etnie nell’Italia mediterranea (secoli VI-XI) 
di Mario Gallina

1. Presenze bizantine: strutture e ordinamenti, problemi di frontiera
1.1. La restaurazione imperiale di Giustiniano - 1.2. L’invasione longobarda e la formazione dell’Italia bizantina - 1.3. L’esarcato e la nascita del regionalismo - 1.4. L’affermarsi dell’autonomia politico-territoriale della Chiesa di Roma - 1.5. La riorganizzazione politico-amministrativa dei territori bizantini nel Mezzogiorno italiano - 1.6. Origine ed espansione della civiltą islamica - 1.7. L’azione di Costante II in Italia e lo spostamento del baricentro politico imperiale verso Occidente - 1.8. Nuovi assetti istituzionali nel Mezzogiorno italo-greco: il «thema» di Sicilia

2. L’iconoclastia e i rapporti con la Chiesa di Roma
2.1. Le ragioni politiche della controversia sulle immagini sacre - 2.2. La «rivoluzione italiana» nei confronti di Bisanzio - 2.3. La ristrutturazione ecclesiastica del Mezzogiorno italiano per opera dell’imperatore Leone III - 2.4. I riflessi politici dell’iconoclasmo: l’ascesa dei Franchi - 2.5. Il fallimento delle aspirazioni egemoniche della Chiesa romana e l’acclamazione imperiale di Carlo Magno

3. I musulmani nel Sud: spedizioni e dominazioni

4. Geografia politica dell’Italia prenormanna
4.1. Il ritorno di Bisanzio in Italia - 4.2. Riassetti amministrativi e religiosi - 4.3. Il Mezzogiorno e gli Ottoni - 4.4. L’istituzione del catepanato: una risposta all’espansione ottoniana - 4.5. Primi sintomi di crisi

Bibliografia

 

Mezzogiorno e Sicilia fra Mediterraneo ed Europa (secoli XI-XV)
di Pietro Corrao

1. Da Oriente a Occidente
1.1. La svolta normanna - 1.2. Il primo insediamento - 1.3. La conquista della Sicilia

2. Il regno
2.1. La costruzione di una grande potenza mediterranea - 2.2. Un regno originale - 2.3. Elementi di instabilitą

3. Mezzogiorno, Italia, Europa
3.1. Verso l’Europa cristiana e imperiale - 3.2. La nuova monarchia - 3.3. Continuitą e fratture tra ereditą sveva e regno angioino

4. Nel nuovo equilibrio mediterraneo
4.1. Il Vespro e il legame con la Corona d’Aragona - 4.2. Il nuovo regno di Sicilia - 4.3. Il regno «napoletano» - 4.4. Il tempo della crisi

5. Fra Italia e Spagna
5.1. La Sicilia nella Corona d’Aragona - 5.2. Alfonso d’Aragona a Napoli - 5.3. Due regni diversi

Bibliografia

 

La cultura della Magna Curia e la sua diffusione nel Mediterraneo
di Claudia Villa

1. Federico II e la convivenza fra culture
1.1. «Litteratura» e «paideia» - 1.2. La cultura mediolatina - 1.3. La cultura greca - 1.4. La ricerca del volgare - 1.5. I manuali teorici

2. Una corte fra mobilitą e radicamento

3. I canali di diffusione

4. Il mito federiciano

Bibliografia

 

Gli Italiani nel Mediterraneo
di Mario Gallina

1. Il preludio all’espansione verso Oriente e la riconquista del Mediterraneo occidentale
1.1. Prodromi di dinamismo mediterraneo: Venezia e Amalfi - 1.2. Genova, Pisa e la riconquista del Tirreno

2. Le repubbliche marinare e le colonie genovesi e veneziane
2.1. L’espansione pisana in Levante - 2.2. Genova e l’Oriente Mediterraneo - 2.3. La quarta crociata e la formazione dell’impero coloniale veneziano - 2.4. La Romąnia genovese - 2.5. Il conflitto tra Genova e Pisa - 2.6. La lotta di Venezia e Genova per la supremazia nel Mediterraneo

3. Dinastie occidentali in Oriente
3.1. Il «sogno verso Oriente» degli Aleramici - 3.2. I Biandrate e i da Canossa: un’occasione mancata

Bibliografia

Indice dei nomi


Abstract

Divisa tra il mondo continentale e quello mediterraneo, durante tutto il Medioevo l'Italia fu un territorio aperto a culture diverse. Il Mezzogiorno in particolare fu luogo d'incontro e di scontro di tradizioni latine, germaniche, bizantine e arabe. Ne derivņ una vivacitą culturale dalla fisionomia inconfondibile, partecipe di suggestioni di cosģ diversa provenienza. Un ambiente fervido e intenso, nel quale si inserirono anche le cittą marinare del Nord, protagoniste degli scambi tra l'Europa continentale e il mondo orientale.


Autori

Pietro Corrao insegna Storia medievale all'Universitą di Palermo. Č autore, tra l'altro, di Governare un regno. Potere, societą e istituzioni in Sicilia fra Trecento e Quattrocento (Napoli 1991).

Mario Gallina insegna Storia bizantina all'Universitą di Torino. Č autore, tra l'altro, di Potere e societą a Bisanzio. Dalla fondazione di Costantinopoli al 1204 (Torino 1995).

Claudia Villa insegna Filologia medievale e umanistica all'Universitą di Bergamo. Č storica della cultura medievale e umanistica fino al Quattrocento. Č autrice, tra l'altro, di La "lectura Terentii". Da Ildemaro a Francesco Petrarca (Padova 1984).

©   2000
Reti Medievali

UP