Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE
I - 2000 / 1 - maggio-dicembre

Schedario


Sandro Carocci,
Il nepotismo nel medioevo.
Papi, cardinali e famiglie nobili

Roma, Viella, 1999.


Indice

Premessa

1. Nepotismo altomedievale?
1.1. Il papato e l’aristocrazia romana (X-XI secolo)
1.2. La formazione della Curia papale e del comune romano
1.3. Il nepotimo nel XII secolo
1.4. La svolta del 1187-1188
1.5. Il nepotimo di Clemente III e Celestino III

2. Potere e debolezza
2.1. Teocrazia e primato romano
2.2. Lo Stato della Chiesa
2.3. Svevi e Angioini
2.4. I papi e Roma
2.5. Le peculiaritą di Roma

3. Nepotismo cardinalizio
3.1. Prestigio e potere
3.2. Ricchezze e feudi
3.3. I cardinali e lo Stato della Chiesa
3.4. “Possessioni, castella, moneta”
3.5. La superioritą dei cardinali romani

4. “Avanzar” i parenti. Funzioni e meccanismi del nepotismo
4.1. Documenti di parte
4.2. Il ruolo del cardinale per la famiglia: il supporto diretto
4.3. Il supporto indiretto
4.4. Tutela e protezione

5. I papi nepotisti
5.1. Innocenzo III: grande papa, grande nepotista
5.2. Due eccezioni: Onorio III e Gregorio IX
5.3. Nepotismo genovese: Innocenzo IV
5.4. Da Alessandro IV a Giovanni XXI: la “questione siciliana” e l’egemonia francese
5.5. Nicola III Orsini
5.6. Nepotismo senza nipoti: Nicola IV
5.7. Le peculiaritą di Bonifacio VIII
5.8. Nepotismo del papa, nepotismo del cardinale

6. Interpretare il nepotismo
6.1. Le testimonianze coeve
6.2. Le interpretazioni degli storici
6.3. Una proposta di spiegazione

7. Le conseguenze del nepotismo (Roma e Lazio)
7.1. Le ragioni di una scelta
7.2. Lo sviluppo della grande nobiltą
7.3. I baroni e la cittą
7.4. Il dominio sulle campagne

8. Epilogo: Avignone e dopo
8.1. Avignone
8.2. Nepotismo rinascimentale

Opere citate
Glossario
Indice dei nomi di persona e di luogo
Carte


Abstract

Il nepotismo, presente in stato embrionale fin dall'alto medioevo, ha conosciuto un primo, massiccio sviluppo nel XIII secolo. La parentela con papi e cardinali č allora divenuta un importante fattore di ascesa politica e sociale per le famiglie nobili, in primo luogo a Roma e nel Lazio, ma con significativi episodi in altre regioni, come nel caso dei Fieschi a Genova.

Prima sintesi sul nepotismo medievale, il libro illustra il ruolo giuocato dalla Curia in questo processo di crescita aristocratica. Quali effettivi appoggi poteva offrire ai parenti un papa o un cardinale? Quali erano le strategie utilizzate, e come si sono diversificate nel tempo e a seconda dell'origine e della formazione dei diversi pontefici e cardinali? In cosa differisce il nepotismo medievale da quello, ben pił conosciuto, del rinascimento e dell'etą moderna? Quali conseguenze ha avuto sulla societą e la vita politica?

Al di lą delle posizioni di condanna del fenomeno (gią presenti nei cronisti e negli scrittori contemporanei) il libro, alla luce della ricerca storica pił recente, chiarisce la funzione svolta dal nepotismo negli apparati di Curia e nella gestione dello Stato della Chiesa, indagando anche i codici morali e gli atteggiamenti psicologici che lo hanno alimentato.


Autore

Sandro Carocci (Roma, 1956) ha studiato presso l'Universitą degli studi di Roma "La Sapienza" laureandosi nel 1981, e conseguendo poi il dottorato di ricerca in Storia medievale all'Universitą di Firenze (1990). Dal 1993 al 1998 č stato Ricercatore presso il Dipartimento di studi sulle societą e le culture del medioevo dell'Universitą "La Sapienza" di Roma, insegnando anche, per affidamento, "Antichitą e istituzioni medievali". Dall'a.a. 1998-1999 insegna, in qualitą di professore associato, "Storia economica e sociale del medioevo" all'Universitą di Trieste. Negli anni '80 si č occupato prevalentemente di storia dell'agricoltura e del paesaggio rurale, della proprietą fondiaria, dell'economia e delle societą cittadine nel tardo medioevo. In seguito ha orientato la propria attivitą di ricerca verso tre campi distinti ma correlati: la storia della nobiltą italiana (secc. XII-XIV), le vicende dei poteri signorili sulle campagne italiane ed europee, la storia politica e istituzionale dello Stato della Chiesa e del Papato (secc. XII-XV).

©   2000
Reti Medievali

UP