Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE

 

III - 2002 / 2 - luglio-dicembre

Schedario


Cesare Alzati
Lo spazio romeno tra frontiera e integrazione nell'Europa medievale e moderna
Pisa, GISEM-ETS, 2001


Indice

Prefazione
G. Rossetti, Lo spazio carpatico-danubiano e il "sistema Europa" dei secoli XI-XVI: una frontiera complessa

Tra i due sistemi
1. Cristianità occiedentale e Oriente cristano
2. Le terre romene frontiera e medieazione di sistemi diversi

Oriente e Occidente nella storia dello spazio romeno
I. Etnia e universalismo. Note in margine alla continuità del termine Romanus tra le genti romene
II. La coscienza etnico-religiosa romena in età umanistica, tra echi di romanità e modelli ecclesiastici bizantino-slavi
III. Influssi candiotto-veneti nella vita religiosa delle terre romene in età post-tridentina
IV. "Riforma" e riforma cattolica di fronte all'Ortodossia nel secondo Cinquecento romeno
V. Storia, teologia e storiografia delle Unioni
VI. Le matrici religiose e culturali dell'identità nazionale romena tra storia e ideologia
VII. Europa centro-orientale e riflessione ecclesiologica. Appunti per una storia presnte e futura.

Appendice
Una testimonianza per una nuova storia.
Il discorso del metropolita Nicolae del Banato nella cattedrale unita di Lugoj (5 maggio 1996)

Tavola
Carta geografica dello spazio romeno


Abstract

Lo spazio carpato-danubiano rappresenta nel contesto europeo un'area singolarmente significativa, in cui gli ambiti di civiltà irradiatisi da Roma e dalla Nuova Roma, incontrandosi, hanno evidenziato le rispettiva specificità, ma hanno altresì sviluppato una ricca trama di rapporti, che ha segnato nel profondo le diverse realtà antropologiche qui trovatesi a convivere. Il volume, ripercorrendo la presenza del popolo romeno in questo spazio e analizzando diversi momenti della sua storia, coglie in essi le tracce delle più generali dinamiche che hanno segnato la vicenda singolare di questa terra posta nel cuore dell'Europa quale cerniera tra Oriente e Occidente.


Autore

Cesare Alzati è professore ordinario di Storia della Chiesa all'Università di Pisa. "Doctor honoris causa" all'Università di Cluj, nel 2000 ha ricevuto il premio per le scienze storiche "Alexandru Xenopol" dell'Accademia Romena. Tra i suoi scritti figurano volumi dedicati alla Chiesa milanese e alla sua specifica tradizione, contributi sull'anglicenesimo e sullo spazio carpato-danubiano. Ha curato la voce L'Ortodossia nella Storia del Cristianesimo (Laterza, 1997).

©   2000
Reti Medievali

UP