Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE

 

XI - 2010/2 - luglio-dicembre

Saggi


Giorgio Vespignani

Costantinopoli Nuova Roma come modello della urbs regia tardoantica
Constantinople, New Rome as model of Late Antiquity
urbs regia

Abstract

Gli edifici e la loro definizione spaziale di Costantinopoli Nuova Roma, vista come una magica reduplicazione di Roma, costituiscono l’esempio da reduplicare per quelle città, in particolare le sedi di corte, che volevano assumere il rango di urbs regia, o basileousa polis. Il Palazzo, l’Ippodromo, le vie, i portici, le terme, le colonne e le statue, ricche di valori magici e profetici, sono altrettanti denominatori comuni per cogliere lo sviluppo della ideologia politica attraverso la ideologia urbica, dalla tarda Antichità fino al Rinascimento.

The buildings and their spatial definition of Constantinople New Rome, seen as a magic reproduction of Rome, represent the example to be reproduced for those cities (and especially their courts), which aspired to become urbs regia or basileousa polis. The palace, the hippodrome, the streets, the porches, the thermal baths, the columns, the statues, which own magic and prophetic values, are the “common denominators” which define the development of the political ideology through urban ideology, from the Antiquity to the Renaissance.

Keywords: Late Antiquity, Middle Ages, town, Byzantium, Costantinople New Rome, Imperial Palace.

 

©  Giorgio Vespignani per "Reti Medievali"


Citabile come Giorgio Vespignani, Costantinopoli Nuova Roma come modello della urbs regia tardoantica, "Reti Medievali - Rivista", XI - 2010, 2, url: <http://www.rivista.retimedievali.it/>.

 

©   2000
Reti Medievali

UP