Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE

 

XI - 2010/1 - gennaio-luglio

Saggi


Lorenzo Braca

L’amicizia negli scritti di Aelredo di Rievaulx. Una conoscenza puntiforme
The friendship in the writings of Aelred of Rievaulx. A punctiform knowledge

Abstract

L'amicizia, per il cistercense inglese Aelredo di Rievaulx (1110-1167), rappresenta il principale veicolo di conoscenza divina: la fusione dello spirito di due amici è il primo gradino di una scala di perfezione che conduce all'unione con Dio. Secondo alcuni storici, però, alla base della sua teologia starebbe il bisogno di canalizzare una mal sofferta pulsione sessuale. Questo articolo analizza la teologia di Aelredo come dottrina della conoscenza raggiunta attraverso l'amore e discute la possibilità di trovare nei suoi scritti segni del suo orientamento sessuale.

For the English cistercian Aelred of Rievaulx (1110-1167) friendship represents the main vehicle of divine acquaintance: the fusion of the spirits of two friends is the first step in a scale of perfection that leads to union with God. According to some historians, however, the basis of his theology could be the need to canalize an unwanted sexual drive. This article analyses Aelred's theology as his doctrine of knowledge reached through love, and discusses the possibility of finding in his writing signs of his sexual orientation.

Keywords: Middle Ages, XII Century, Cistercians, Aelred of Rievaulx, friendship, sexuality, theology.

 

©  Lorenzo Braca per "Reti Medievali"


Citabile come Lorenzo Braca, L’amicizia negli scritti di Aelredo di Rievaulx. Una conoscenza puntiforme, "Reti Medievali - Rivista", XI - 2010, 1, url: <http://www.rivista.retimedievali.it/>.

 

©   2000
Reti Medievali

UP