Home.

Rivista

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
2010: 1 / 2
2009
2008
2007
2006: 1 / 2
2005: 1 / 2
2004: 1 / 2
2003: 1 / 2
2002: 1 / 2
2001: 1 / 2
2000
 
RICERCA
 
INDICE

 

X - 2009

Saggi


Barbara Baldi

La corrispondenza di Enea Silvio Piccolomini dal 1431 al 1454. La maturazione di un’esperienza fra politica e cultura
The Correspondence of Enea Silvio Piccolomini from 1431 and 1454. Experience Building between Politics and Culture

Abstract

Le lettere di Enea Silvio Piccolomini sono largamente note; allo stesso tempo, si riconosce senz’altro una sorta di “predilezione” da parte di Piccolomini per il genere epistolare. A questi richiami, tuttavia, ben raramente ha corrisposto un’attenzione diretta al carattere di questa fonte. Prendendo come punto di partenza l’edizione curata da R. Wolkan, il saggio cerca di offrire un primo riesame della corrispondenza del Piccolomini compresa fra il 1431 e il 1454, concentrando l’attenzione sui caratteri della sua produzione epistolare, sulla costruzione della rete dei corrispondenti, fino a considerare anche il rapporto fra le lettere familiari (le “Privatbriefe”) e le lettere pubbliche (gli “Amtliche Schreiben”). La scrittura epistolare del Piccolomini, da questo punto di vista, si rivela in particolare fortemente connessa alla maturazione della sua esperienza personale, in un rapporto assai stretto fra politica e cultura.

Enea Silvio Piccolomini’s letters are well-known, and many authors have underlined his “love” of letters; however, the problem of the nature and the characters of this source mostly remains on the fringes of the researchers’ attention. Analising the letters edited by R. Wolkan, this essay aims to offer a first re-examination of the correspondence of Piccolomini between 1431 and 1454. The essay focuses on the character of his letter-writing, on the network of his correspondents and on the relationship between his personal letters (“Privatbriefe”) and those he wrote as secretary of Frederick III (“Amtliche Schreiben”). The close analysis of Piccolomini’s letter-writing and the development of his correspondence reveal a deep connection with his personal experience, in a significant and inner relation between politics and culture.

Keywords: Medieval history, Renaissance, Enea Silvio Piccolomini, Pius II, culture and society, epistolary communication, Humanistic letter-writing.

 

©  Barbara Baldi per "Reti Medievali"


Citabile come Barbara Baldi, La corrispondenza di Enea Silvio Piccolomini dal 1431 al 1454. La maturazione di un’esperienza fra politica e cultura, "Reti Medievali - Rivista", X, 2009, url: <http://www.retimedievali.it>.

 

©   2000
Reti Medievali

UP