Logo di Reti Medievali

Didattica

Fonti

La società urbana nell’Italia comunale (secoli XI-XIV)

a cura di Renato Bordone

© 1984-2005 – Renato Bordone


Sezione IV – La struttura politico-sociale

44. Le «entrate ordinarie» del comune di Bologna

Un sicuro cespite di entrate per il comune era dato da quella numerosa serie di imposte indirette che fin dall'alto Medioevo aveva caratterizzato le finanze della città. A Bologna sul finire del Duecento, come in tutti gli altri comuni, le entrate ordinarie provenienti da tali imposizioni potevano essere preventivate in quanto, generalmente, la loro riscossione veniva appaltata a cittadini cospicui. Uno stralcio di tali introitus può dare un'idea delle singole imposizioni.

Fonte: FASOLI – SELLA (a cura di), Statuti di Bologna dell'anno 1288 cit., II, pp. 185-86.


La somma delle entrate e dei redditi dei mulini del comune di Bologna è solita essere ogni anno di 9.000 corbe di frumento o circa, quando viene appaltata dal comune.

La somma del dazio dei cereali macinati nella città di Bologna, vale a dire 4 denari per ogni corba di frumento e 3 denari per ogni corba della mistura frumento-fave e per ogni corba di altre misture 2 denari, dazio che viene pagato da coloro che macinano o fanno macinare cereali, è solita essere annualmente di 5.500 l. b. circa, quando viene appaltato dal comune di Bologna.

La somma del dazio del cereale che viene venduto sulla piazza del comune di Bologna e che è pagato da coloro che vendono – cioè un denaro piccolo ogni corba venduta – è solita essere annualmente di 5.000 l. b. circa, quando viene appaltato dal comune di Bologna. […]

La somma del dazio del vino – cioè di un denaro per soldo pagato sul prezzo del vino puro venduto in città e nel contado e di 2 denari pagati per ogni corba quando il vino è venduto a corbe e di un denaro per corba per vino mescolato – è solita essere annualmente di 7.000 l. b., quando viene appaltato dal comune di Bologna. […]

[Seguono i dazi dati in appalto relativi a: ]

ceste d'uva a 12 denari per cesta somma 60 l.b.
bollo sulle misure   somma 200 l.b.
animali 2 denari per vendita
1 denaro per affitto
(computati su ogni lira)
somma 1.800 l.b.
dazi su località dipendenti […]
ortaggi (cipolle, rape, navoni) somma 100 l.b.
[…]
cambio e commercio somma 900 l.b.
concerie somma 500 l.b.
fossati delle cerchie murarie somma 20 l.b.
gabelle delle porte:
cerchia borgo Peradello, S. Isaia, Saragozza somma 380 l.b.
cerchia delle Lame somma 260 l.b.
cerchia borgo S. Felice somma 470 l.b.
cerchia borgo Galleria somma 450 l.b.
cerchia Mascarella somma 200 l.b.
cerchia S. Donato somma 200 l.b.
cerchia porta S. Vitale somma 400 l.b.
cerchia strada Maggiore somma 450 l.b.
cerchia S. Stefano somma 250 l.b.
cerchia strada Castiglione somma 30 l.b.
cerchia borgo S. Mamo somma 40 l.b.
cerchia Valdesana somma 5 l.b.
dazio sui pesi grossi somma 500 l.b.
dazio sui pesi piccoli somma 60 l.b.
© 2000
Reti Medievali
Ultimo aggiornamento: 01/03/2005