Home.

Biblioteca

spaceleft Mappa Biblioteca Calendario Didattica E-Book Memoria Repertorio Rivista spaceright
SCAFFALE
TESTI NEL WEB
BIBLIOGRAFIE
RICERCA
INDICE

Scaffale

Andrea Castagnetti

Bibliografia degli scritti (1968-2008)

  • Sono indicati i testi scaricabili da Reti Medievali, e segnalati anche altri testi eventualmente presenti nel web.
  • Dominico e massaricio a Limonta nei secoli IX e X, «Rivista di storia dell’agricoltura», VIII (1968), pp. 3-20.
  • La distribuzione geografica dei possessi di un grande proprietario veronese del secolo IX: Engelberto del fu Grimoaldo di Erbé, «Rivista di storia dell’agricoltura», IX (1969), pp. 15-26.
  • Distretti fiscali autonomi o sottocircoscrizioni della contea cittadina? La Gardesana veronese in epoca carolingia, «Rivista storica italiana», LXXXII (1970), pp. 736-743.
  • I possessi del monastero di S. Zeno di Verona a Bardolino, «Studi medievali», ser. III, XIII (1972), pp. 95-159.
  • La famiglia veronese degli Avvocati (secoli XI-XIII), in Studi sul medioevo cristiano offerti a R. Morghen, voll. 2, Roma, 1974, I, pp. 251-292.
  • Primi aspetti di politica annonaria nell’Italia comunale. La bonifica della ‘palus comunis Verone’ (1194-1199), «Studi medievali», ser. III, XIII (1974), pp. 363-481.
  • Contributo allo studio dei rapporti fra città e contado. Le vicende del castello di Villimpenta dal X al XIII secolo, «Atti dell’Istituto veneto di scienze, lettere ed arti. Classe di scienze morali, lettere ed arti», CXXXIII (1974-1975), pp. 81-137.
  • La pieve rurale nell’Italia padana. Territorio, organizzazione patrimoniale e vicende della pieve veronese di San Pietro di ‘Tillida’ dall’alto medioevo al secolo XIII, Roma, 1976, pp. 204.
  • La pianura veronese nel medioevo. La conquista del suolo e la regolamentazione delle acque, in Una città e il suo fiume. Verona e l’Adige, a cura di G. Borelli, voll. 2, Verona, 1977, I, pp. 35-138.
  • Circoscrizioni amministrative ecclesiastiche in area canossiana, in Studi matildici, III, Modena, 1978, pp. 309-330.
  • L’organizzazione del territorio rurale nel medioevo. Circoscrizioni ecclesiastiche e civili nella ‘Longobardia’ e nella ‘Romania’, Torino, 1979, VII, p. 289.
  • S. Lorenzo di Oulx, in Inventari altomedievali di terre, coloni e redditi, Roma, 1979 (FSI, 104), pp. 1-11.
  • S. Maria di Monte Velate, ibidem, pp. 11-16.
  • Corte di Limonta, ibidem, pp. 17-25.
  • S. Cristina di Corteolona, ibidem, pp. 27-40.
  • Vescovato di Verona, ibidem, pp. 95-111.
  • S. Lorenzo di Tortona, ibidem, pp. 113-117.
  • S. Colombano di Bobbio, ibidem, pp. 119-192.
  • S. Tommaso di Reggio, ibidem, pp. 193-199.
  • Corte di Migliarina, ibidem, pp. 200-204.
  • Indici, ibidem, pp. 277-320.
  • L’ordinamento del territorio trevigiano nei secoli XII-XIV, in Tomaso da Modena e il suo tempo, Treviso, 1980, pp. 79-87.
  • Enti ecclesiastici, Canossa, Estensi, famiglie signorili e vassallatiche a Verona e a Ferrara, in Structures féodales et féodalisme dans l’Occident méditerranéen (Xe-XIIIesiècles). Bilan et perspectives de recherches, Roma, 1980, pp. 387-412.
  • Continuità e discontinuità nella terminologia e nella realtà organizzativa agraria: ‘fundus’ e ‘casale’nei documenti ravennati altomedioevali, in Medioevo rurale. Sulle tracce della civiltà contadina, Bologna, 1980, pp. 201-219.
  • Aspetti politici, economici e sociali di chiese e monasteri dall’epoca carolingia alle soglie dell’età moderna, in Chiese e monasteri a Verona, a cura di G. Borelli,Verona, 1980, pp. 43-110.
  • Aspetti economici e sociali di pievi rurali, chiese minori e monasteri (secoli IX-XII), in Chiese e monasteri nel territorio veronese a cura di G. Borelli, Verona, 1981, pp. 99-130.
  • Le due famiglie comitali veronesi: i San Bonifacio e i Gandolfingi-di Palazzo (secoli X-inizio XIII), in Studi sul medioevo veneto, a cura di G. Cracco, Torino, 1981, pp. 43-93.
  • I conti di Vicenza e di Padova dall’età ottoniana al comune,Verona, 1981, p. 190.
  • Aziende agrarie, contratti e patti colonici (secoli IX-XII), Uomini e civiltà agraria in territorio veronese, a cura di G. Borelli, voll. 2, Verona, 1982, I, pp. 31-74.
  • L’organizzazione del territorio rurale nel medioevo. Circoscrizioni ecclesiastiche e civili nella ‘Longobardia’ e nella ‘Romania’, II ed. Bologna, 1982, pp. 375.
  • I veronesi da Moratica: prestatori di denaro, signori rurali, esponenti della ‘pars Comitum’ (1136-1267), in Studi in onore di G. Barbieri, voll. 3, Pisa, 1983, I, pp. 409-447.
  • Le comunità rurali dalla soggezione signorile alla giurisdizione del comune cittadino, Verona, 1983, pp. 130.
  • La decima da reddito signorile a privilegio economico dei ceti cittadini. Linee di ricerca, in Pievi e parrocchie in Italia nel basso medioevo (sec. XIII-XV), voll. 2, Roma, 1983, I, pp. 215-233.
  • La società veronese nel medioevo. I. La rappresentanza veronese nel trattato del 1107 con Venezia, Verona, 1983, p. 37.
  • Le comunità della regione gardense fra potere centrale, governi cittadini e autonomie nel medioevo (secoli VIII-XIV), in Un lago, una civiltà: il Garda, voll. 2, a cura di G. Borelli, Verona, 1983, I, pp. 31-114.
  • Appunti per una storia sociale e politica delle città della Marca Veronese-Trevigiana (secoli XI-XIV), in Aristocrazia cittadina e ceti popolari nel tardo medioevo in Italia e in Germania, a cura di R. Elze, G. Fasoli, Bologna, 1984, pp. 41-77.
  • Flexo e Carpi nell’alto medioevo. La storia dei territori come verifica di teorie e ricerca delle radici delle autonomie, in Mirandola e le terre del Basso Secchia, Modena, 1984, pp. 13-27.
  • La Valpolicella dall’alto medioevo all’età comunale, Verona, 1984, pp. 208.
  • ‘Ut nullus incipiat hedificare forticiam’. Comune veronese e signorie rurali nell’età di Federico I, Verona, 1984, pp. 140 (www.medioevovr.it).
  • Organizzazioni del territorio rurale dall’età romana al medioevo nella ‘Romania’ e nella ‘Langobardia’, particolarmente nel Modenese, in Misurare la terra: centuriazione e coloni nel mondo romano, Modena, s.d. [1984], pp. 59-65.
  • Società e politica a Ferrara dall’età postcarolingia alla signoria estense (secoli X-XIII), Bologna, 1985, p. 325.
  • Aziende e rapporti di produzione nelle campagne emiliane e romagnole dall’altomedioevo all’età comunale, in Per una storia dell’Emilia Romagna, Ancona, 1985, pp. 240-247.
  • Mercanti, società e politica nella Marca Veronese-Trevigiana (secoli XI-XIV), in Mercanti e vita economica nella repubblica veneta, a cura di G. Borelli, voll. 2, Verona, 1985, I, pp. 105-193.
  • Il potere sui contadini. Dalla signoria fondiaria alla signoria territoriale. Comunità rurali e comuni cittadini, in Le campagne italiane prima e dopo il Mille, a cura di B. Andreolli, V. Fumagalli, M. Montanari, Bologna, 1985, pp. 217-251.
  • Il peso delle istituzioni: strutture ecclesiastiche e mondo rurale. L’esempio veronese, ibidem, pp. 253-273.
  • Le dipendenze polironiane nella Marca Veronese fra XI e XII secolo, in L’Italia nel quadro della espansione europea del monachesimo cluniacense, Cesena, 1985, pp. 105-115.
  • Le comunità rurali, in Storia della società italiana. VI. La società comunale e il policentrismo, Milano, 1986, pp. 315-348.
  • Da nobiltà di ufficio a prima famiglia nobile in età comunale: da Guarino conte di Ferrara ai Marchesella-Adelardi (secoli X-XII), in Spazio, società, potere nell’Italia dei Comuni, Napoli, 1986, pp. 37-60.
  • Aspetti feudali e conservativi della società ferrarese dal dominio dei Canossa alla signoria degli Estensi (secoli XI-XIII), ibidem, pp. 61-83.
  • Le decime e i laici, in La Chiesa e il potere politico dal Medioevo all’età contemporanea, in Storia d’Italia. Annali 9, Torino, 1986, pp. 507-530.
  • La Marca Veronese-Trevigiana, Torino, 1986, p. 208.
  • La Marca Veronese-Trevigiana, in Storia d’Italia diretta da G. Galasso, VII/1, Torino, 1987, pp. 159-357.
  • La società veronese nel Medioevo. II. Ceti e famiglie dominanti nella prima età comunale, Verona, 1987, p. 147.
  • I cittadini-arimanni di Mantova (1014-1159), in Sant’Anselmo, Mantova e la lotta per le investiture, Bologna, 1987, pp. 169-193.
  • La società ferrarese nella prima età comunale (secolo XII), in Storia di Ferrara. V. Il basso medioevo. XII-XIV, Ferrara, 1987, pp. 129-157.
  • I della Scala da cittadini a signori, in «Scienza e cultura», 2 (1988), pp. 145-162.
  • Formazione e vicende della signoria scaligera, in Gli Scaligeri (1277-1387), a cura di G. M. Varanini, Verona, 1988, pp. 3-18.
  • Dalla Marca Veronese alla Marca Trevigiana, in Istituzioni, società e potere nella Marca Trevigiana e Veronese (secoli XIII-XIV). Sulle tracce di G. B. Verci, Roma, 1988, pp. 11-22.
  • Arimanni in ‘Romania’ fra conti e signori, Verona, 1988, pp. 124.
  • Territori comitali e dinamismo delle forze locali in età carolingia e postcarolingia, in La ‘Venetia’ dall’antichità all’alto medioevo, Roma, 1988, pp. 141-153.
  • Vicenza nell’età del particolarismo: da comitato a comune (888-1183), in Storia di Vicenza. II. L’età medievale, a cura di G. Cracco,Vicenza, 1988, pp. 25-58.
  • Arimanni e arimannia nel Ferrarese (956-1206), in Insediamenti e viabilità nell’Alto Ferrarese dall’età romana al medioevo, Ferrara, 1989, pp. 213-228.
  • Trentino e Tirolo: strutture dei territori dall’età carolingia al secolo XII, in Bollettino Gisem, n. 1, Pisa, 1989, pp. 97-98.
  • Dalla caduta dell’Impero Romano d’Occidente all’Impero Romano-Germanico (476-1024), in Il Veneto nel medioevo. Dalla ‘Venetia’ alla Marca Veronese, a cura di A. Castagnetti e G. M. Varanini, voll. 2, Verona, 1989, I, pp. 1-80.
  • Dalla distrettuazione pubblica di età longobarda e carolingia al particolarismo politico di età postcarolingia, ibidem, II, pp. 1-85.
  • Il Veneto nell’alto medioevo, Verona, 1990, p. 288.
  • Minoranze etniche dominanti e rapporti vassallatico-beneficiari. Alamanni e Franchi a Verona e nel Veneto in età carolingia e postcarolingia, Verona, 1990, p. 200.
  • La ‘campanea’ e i beni comuni della città, in L’ambiente vegetale nell’alto medioevo (XXXVIII Settimana di studio del Centro italiano Sull’alto medioevo), voll. 2, Spoleto, 1990, I, pp. 137-174.
  • Mercanti, società e politica nella Marca Veronese-Trevigiana (secoli XI-XIV), Verona, 1990, p. 187.
  • Tra ‘Romania’ e ‘Langobardia’. Il Veneto meridionale nell’alto medioevo e i domìni del marchese Almerico II, Verona, 1991, p. 82.
  • In margine all’edizione delle pergamene bergamasche. Economia e società, in Bergamo e il suo territorio nei documenti altomedievali, Bergamo, 1991, pp. 27-43.
  • Bemerkungen zu einer Geschichte von Gesellschaft und Politik der Städte in der Mark Verona-Treviso (11.-14. Jahrhundert), in Stadtadel und Bürgertum in den italienischen und deutschen Städten des Spätmittelalters, a cura di R. Elze e G. Fasoli, Berlino, 1991, pp. 30-57 (www.medioevovr.it).
  • L’età precomunale e la prima età comunale (1024-1213), in Il Veneto nel medioevo. II. Dai comuni cittadini al predominio scaligero nella Marca, a cura di A. Castagnetti e G. M. Varanini, Verona, 1991, pp. 1-162.
  • Le strutture fondiarie ed agrarie, in Storia di Ravenna. II/1. Dall’età bizantina all’età ottoniana. Territorio, economia e società, Venezia, 1991, pp. 55-72.
  • Le città della Marca Veronese, Verona, 1991, p. 336.
  • La società ferrarese (secoli XI-XIII), Verona, 1991, p. 142.
  • Insediamenti e «populi», in Storia di Venezia. I. Origini-età ducale, Roma, 1992, pp. 577-612. - (Download)
  • Famiglie e affermazione politica, ibidem, pp. 613-644. - (Download)
  • I da Romano e la loro ascesa politica (1074-1207), in Nuovi studi ezzeliniani, voll. 2, Roma, 1992, I, pp. 15-39.
  • La società veneziana nel medioevo. I. Dai tribuni ai giudici, Verona, 1992, p. 154.
  • La società veneziana nel medioevo. II. Le famiglie ducali dei Candiano, Orseolo e Menio e la famiglia comitale vicentino-padovana di Vitale Ugo Candiano (secoli X-XI), Verona, 1993, p. 116.
  • Profilo dei marchesi estensi (secoli XI-XIII), in Studi di Storia per Luigi Ambrosoli, Verona, 1993, pp. 1-5.
  • Un progetto di sviluppo signorile per una chiesa privata: il marchese Almerico II e S. Maria di Vangadizza (Badia Polesine), in Società, istituzioni, spiritualità. Studi in onore di Cinzio Violante, voll. 2, Spoleto, 1994, I, pp. 175-193.
  • L’area trentino-atesina fra Regno Teutonico e Regno Italico, «Gisem» 3 (1992-1994), Pisa, 1994, pp. 117-124.
  • Famiglie di governo e storia di famiglie, in Il Veneto nel Medioevo. Le signorie trecentesche, a cura di A. Castagnetti, G. M. Varanini, Verona, 1995, pp. 201-248. - (Download)
  • Immigrati nordici, potere politico e rapporti con la società longobarda, in Kommunikation und Mobilität im Mittelalter. Begegnungen zwischen dem Süden und der Mitte Europas (11.-14. Jahrhundert), a cura di S. de Rachewiltz e J. Riedmann, Sigmaringen, 1995, pp. 27-60.
  • ‘Teutisci’ nella ‘Langobardia’ carolingia, Verona, 1995, pp. 189.
  • Il primo comune, in Storia di Venezia dalle origini alla caduta della Serenissima. II. L’età del comune, Roma, 1995, pp. 81-130. - (Download)
  • Arimanni e signori dall’età postcarolingia alla prima età comunale, in Strutture e trasformazioni della signoria rurale nei secoli X-XIII, a cura di G. Dilcher, C. Violante, Bologna, 1996, pp. 169-285.
  • Arimanni in ‘Langobardia’ e in ‘Romania’ dall’età carolingia all’età comunale, Verona, 1996, p. 313 (www.medioevovr.it).
  • Le famiglie comitali della Marca Veronese (secoli X-XIII), in Formazione e strutture dei ceti dominanti nel Medioevo: marchesi conti e visconti nel Regno Italico (secc. IX-XII), II, Roma, 1996, pp. 85-111.
  • Regno, signoria vescovile, arimanni e vassalli nella Saccisica dalla tarda età longobarda all’età comunale, Verona, 1997, p. 425.
  • Immigrati nordici, potere politico e rapporti con la società longobarda, in Comunicazione e mobilità fra il Sud e il Centro dell’Europa (secoli XI-XV), a cura di S. de Rachewiltz, J. Riedmann(dalla I ed. 1995), trad. ital., .... Bologna, 1997, pp. 49-107.
  • Signoria vescovile e vassalli rurali a Piove di Sacco (Padova), in La signoria rurale nel Medioevo italiano, a cura di A. Spicciani, C. Violante, voll. 2, Pisa, 1997-1998, II, pp. 157-205.
  • Il capitolo della cattedrale: note di storia politica e sociale, in E. Lanza (ed.), Le carte del capitolo della cattedrale di Verona. I (1101-1151), Viella, Roma, 1998, pp. V-LIX.
  • Il comitato trentino, la ‘marca’ e il governo vescovile dai re italici agli imperatori sassoni, Verona, 1998, p. 183.
  • Feudałowie a społeczeństwo komuny miejskiej, «Roczniki dziejw spoecznych i gospodarcych», LIX (1999), pp. 67-106 (www.medioevovr.it).
  • Fra i vassalli: marchesi, conti, ‘capitanei’, cittadini e rurali, Verona, 1999, p. 260
  • Arimannen und Herren von der nachkarolingischen Zeit bis zur frühen kommunalen Epoche, in Strukturen und Wandlungen der ländlichen Herrschaftsformen vom 10. zum 13. Jahrhundert. Deutschland und Italien im Vergleich, herausgegeben von G. Dilcher, C. Violante, Berlin, 2000, pp. 271-361 (www.medioevovr.it).
  • Feudalità e società comunale, in Medioevo Mezzogiorno Mediterraneo. Studi in onore di M. Del Treppo, a cura di G. Rossetti e G. Vitolo, voll. 2, Napoli, 2000, I, pp. 205-239.
  • La feudalizzazione degli uffici pubblici, in Il feudalesimo nell’alto medioevo,Atti della XLVII Settimana del Centro italiano di studi sull’alto medioevo, voll. 2, Spoleto, 2000, II, pp. 723-821.
  • Il Garda medievale tra poteri locali e potere imperiale. Dall’età longobarda al Trecento, in Il lago di Garda, a cura di U. Sauro, C. Simoni, E. Turri, G. M. Varanini, Verona, 2001, pp. 225-247.
  • Introduzione, in La vassallità maggiore del Regno Italico. I ‘capitanei’ nei secoli XI-XII, a cura di A. Castagnetti, Viella, Roma, 2001, pp. 7-23.
  • Da Verona a Ravenna per Vicenza, Padova, Trento e Ferrara, in La vassallità maggiore del Regno Italico. I ‘capitanei’ nei secoli XI-XII, a cura di A. Castagnetti, Viella, Roma, 2001, pp. 345-491.
  • Annotazioni conclusive,in La vassallità maggiore del Regno Italico. I ‘capitanei’ nei secoli XI-XII, a cura di A. Castagnetti, Viella, Roma, 2001, pp. 503-512.
  • Governo vescovile, feudalità, ‘communitas’ cittadina e q ualifica capitaneale a Trento fra XII e XIII secolo, Verona, 2001, p. 333 (www.medioevovr.it).
  • Dall’assemblea popolare ai consigli del Comune nel Ducato di Venezia (secoli IX-XII), in Studi sulle società e le culture del Medioevo per Girolamo Arnaldi, voll. 2, Firenze, 2002, I, pp. 105-114.
  • Comitato di Garda, Impero, duchi Guelfi, cittadini e comune di Verona da Lotario III ad Enrico VI, Verona, 2002, p. 245 (www.medioevovr.it).
  • Guelfi ed Estensi nei secoli XI e XII. Contributo allo studio dei rapporti fra nobiltà teutonica ed italica, in Formazione e strutture dei ceti dominanti nel Medioevo: marchesi conti e visconti nel Regno Italico (secc. IX-XII), III, Istituto storico italiano per il Medioevo, Roma, 2003, pp. 41-102. - (Download)
  • Dai da Ganaceto (Modena) ai da Calaone (Padova) fra conti veronesi, Canossa ed Estensi, «Reti medievali. Rivista», IV (2003/1), estratto di p. 60 (www.retimedievali.it).
  • La titolarità del comitato di Verona per il conte Egelrico (955-961) e l’incipiente dinastizzazione dell’ufficio da un documento del Mille, «Studi storici Luigi Simeoni», LIII (2003), pp. 16-41 (www.medioevovr.it).
  • Ermenulfo conte di Ludovico II ed Ermenulfo conte di Berengario I, in Mediterraneo, Mezzogiorno, Europa. Studi in onore di C. D. Fonseca, voll. 2, Bari, 2004, I, pp. 175-190.
  • I di Porta Romana da consorti di Velate a ‘capitanei’ in Milano e la questione della signoria in Velate, «Studi storici Luigi Simeoni», LIV (2004), pp. 11-44 (www.medioevovr.it).
  • Tra Regno Italico e Regno Teutonico: verso i poteri comitali del vescovo (888-1027), in Storia del Trentino. III. L’età medievale, a cura di A. Castagnetti, G. M. Varanini, Il Mulino, Bologna, 2004, pp. 73-115.
  • I vescovi trentini nella Lotta per le investiture e nel primo conflitto tra Impero e Comuni, in Storia del Trentino. III. L’età medievale, a cura di A. Castagnetti, G. M. Varanini, Il Mulino, Bologna, 2004, pp. 117-158.
  • Crisi, restaurazione e secolarizzazione del governo vescovile (1236) e un Comune cittadino mancato, in Storia del Trentino. III. L’età medievale, a cura di A. Castagnetti, G. M. Varanini, Il Mulino, Bologna, 2004, pp. 159-193.
  • Una famiglia di immigrati nell’alta Lombardia al servizio del Regno (846-898), Libreria Universitaria Editrice, Verona, 2004, p. 183 (www.medioevovr.it).
  • Il vassallo regio Eremberto e la traslazione delle reliquie nella chiesa privata di S. Siro in Leggiuno (846), in Chiesa, vita religiosa, società nel Medioevo italiano. Studi offerti a Giuseppina De Sandre Gasparini, a cura di M. Rossi e G. M. Varanini, Herder, Roma, 2005, pp. 139-153.
  • Una famiglia longobarda di Inzago (Milano). I rapporti con transalpini, un vescovo di Bergamo, un vassallo longobardo di Ludovico II e la scelta ecclesiastica, «Studi storici Luigi Simeoni», LV (2005), pp. 9-46 (www.medioevovr.it).
  • Transalpini e vassalli in area milanese (secolo IX), in Medioevo. Studi e documenti, I, a cura di A. Castagnetti, A. Ciaralli, G. M. Varanini, Libreria Universitaria Editrice, Verona, 2005, pp. 7-109 (www.medioevovr.it).
  • Feudalità e società comunale. II. ‘Capitanei’ a Milano e a Ravenna, in La signoria rurale in Italia nel medioevo, Atti del II Convegno di studi, Pisa, 6-7 novembre 1998, ETS, Pisa, 2006, pp. 117-215. - (Download)
  • Il conte Anselmo I: l’invenzione di un conte carolingio, «Studi storici Luigi Simeoni», 56 (2006), pp. 9-60 (www.medioevovr.it).
  • ‘Teutisci’ fra gli immigrati transalpini nella ‘Langobardia’ carolingia, Libreria Universitaria Editrice, Verona, 2006, p. 268 (www.medioevovr.it). - (Download)
  • Locopositi, gastaldi e visconti a Milano in età carolingia, «Studi storici Luigi Simeoni», 57 (2007), pp. 13-39.
  • Primi ‘iudices’ nell’Italia carolingia: vassalli regi e imperiali, in Città e territori nell’Italia del Medioevo. Studi in onore di Gabriella Rossetti, a cura di G. Chittolini, G. Petti Balbi, G. Vitolo, Napoli, Liguori-GISEM, 2007 (Europa mediterranea. Quaderni, 20), pp. 95-114.
  • Il conte Leone (801-847) e i suoi figli (840-881) nell’amministrazione missatica della giustizia, in Medioevo. Studi e documenti, II, a cura di A. Castagnetti, A. Ciaralli, G. M. Varanini, Libreria Universitaria Editrice, Verona, 2007, pp. 7-126 (www.medioevovr.it).
  • Una carta inedita di ‘morgengabe’ dell’828, in Medioevo. Studi e documenti, II, a cura di A. Castagnetti, A. Ciaralli, G. M. Varanini, Libreria Universitaria Editrice, Verona, 2007, pp. 489-513 (www.medioevovr.it).
  • Benefici e feudi nella documentazione milanese del secolo XI, in Scritti per Isa. Raccolta di studi offerti a Isa Lori Sanfilippo, a cura di A. Mazzon, Istituto storico italiano per il Medio Evo, Roma, 2008 (Nuovi studi storici, 76), pp. 187-213 (www.medioevovr.it).
  • Note e documenti intorno alla caratterizzazione professionale dei giudici (secoli IX-inizio X), Università degli Studi di Verona. Dipartimento di Discipline storiche artistiche archeologiche e geografiche, Verona, 2008, p. 248 (www.medioevovr.it).
  • ‘Lociservatores’, locopositi, gastaldi e visconti a Milano in età carolingia, in corso di stampa (www.medioevovr.it).
© 2000
Reti Medievali

UP